Blefaroplastica: Cosa fa?

La blefaroplastica è uno dei principali interventi per il ringiovanimento dell’immagine, perché corregge efficacemente e in modo rapido i segni del tempo nella zona occhi, come le borse sotto agli occhi e le palpebre pesanti. La blefaroplastica è la procedura di chirurgia plastica alle palpebre che corregge l’inestetismo dell’accumulo adiposo e il rilassamento del tessuto cutaneo.  I risultati della blefaroplastica sono notevoli e lo sguardo guadagna vivacità e giovinezza, illuminando di conseguenza l’intero viso.

Paziente adatta alla blefaroplastica

Questo intervento è adatto ai pazienti che presentano una o più di queste caratteristiche anatomiche:

  1. accumulo adiposo nella palpebra inferiore
  2. accumulo adiposo nella palpebra superiore
  3. ptosi cutanea nella palpebra superiore
  4. ptosi cutanea nella palpebra inferiore
  5. sguardo chiuso per rilassamento cutaneo palpebrale

La paziente deve avere uno stato di salute buono, non soffrire di patologie importanti e avere aspettative realistiche in merito al risultato.

Tipi di blefaroplastica

Esistono diverse varianti di questo intervento, principalmente:

  1. blefaroplastica completa o totale
  2. blefaroplastica superiore
  3. blefaroplastica inferiore
  4. blefaroplastica trancongiuntivale

Il tipo di tecnica e il disegno dell’intervento vengono stabiliti sulla base del tipo di difetto presentato e dopo aver verificato la qualità dei tessuti del paziente.

Anestesia della blefaroplastica

La procedura moderna è meno invasiva che in passato e quindi si può eseguire in anestesia locale con sedazione profonda. Questo tipo di anestesia ha il grande vantaggio di offrire una ripresa post operatoria immediata. Il paziente già dopo un paio d’ore dalla fine della chirurgia potrà tornare a casa, accompagnato da qualcuno per eventuali giramenti di testa.

Per sottoporsi alla blefaroplastica, come per ogni intervento di chirurgia estetica, bisogna essere in buona salute, quindi lo specialista richiede alcuni semplici esami clinici di cui prenderà visione anche l’anestesista. La guarigione dopo la blefaroplastica è in genere rapida e senza particolari disagi.

La blefaroplastica deve essere una scelta maturata dopo una valutazione attenta del chirurgo plastico, con cui va discussa ogni alternativa e ogni aspetto dell’intervento. Per approfondire maggiori informazioni in merito all’ accesso alla clinica clicca qui