Articoli

Faq: Botulino e iperidrosi

È vero che il botox è usato anche per sudare meno?

Sì. La tossina botulinica purificata (conosciuta come Botox, ma in Italia commercializzata con il nome di Vistabex) è da anni impiegata anche in campo medico, e solo recentemente in campo estetico. La tossina è in grado di bloccare il catalizzatore chimico chiamato acetilcolina, quindi, mentre per il viso limita l’eccessiva contrazione dei muscoli (eliminando le rughe mimiche e distendendo i tratti), iniettata sulle zone problematiche, limita l’attività delle ghiandole sudoripare. Il botulino tratta con successo e senza controindicazioni l’eccessiva sudorazione (iperidrosi) delle ascelle, delle mani, dei piedi e di altre zone senza danneggiare le ghiandole. Le infiltrazioni sono ripetibili nel tempo e hanno una durata di circa 6 mesi.

Faq: Labbra rifatte

Perché le labbra rifatte sono così gonfie?

Non tutte le “labbra rifatte” risultano eccessivamente gonfie e artefatte. Questo dipende dal tipo di procedura impiegata per aumentare il volume del vermiglio. Attualmente, si stanno via via abbandonando gli impianti in silicone e le infiltrazioni permanenti (che davano rigidità ed effetti collaterali come cisti), a favore di filler riassorbibili o semipermanenti, più tollerati dall’organismo e soprattutto più naturali e morbidi nel risultato.

Faq: Chirurgia estetica all’ estero

Cosa si rischia in un intervento di chirurgia estetica fatto all’estero?

Ogni intervento di chirurgia estetica va pensato, programmato e disegnato con cura e ponderatezza dal chirurgo e dal paziente. Si deve ricordare che il chirurgo è poi colui che tiene controllato il decorso post operatorio dell’intervento, e periodicamente ne valuta l’esito, anche a distanza di anni. Fare il cosiddetto turismo della bellezza, con viaggio e chirurgia compresi, è sempre un rischio ai danni del paziente. Quali saranno le garanzie offerte sui materiali impiegati (visto che la normativa potrebbe non essere così a tutela della salute come in Italia)? E sul piano igienico? Nessuna garanzia anche sull’aspetto fondamentale di tutta la chirurgia estetica: la professionalità e l’esperienza del chirurgo plastico….

Faq: Naso rifatto

Quando si fa una rinoplastica, si vede che il naso è rifatto?

L’aspetto artificiale, o “rifatto” di qualunque intervento di chirurgia estetica è un’eventualità che oggi il paziente vede come decisamente negativa. Seguendo i desideri e le tendenze dei pazienti di oggi, la chirurgia estetica è sempre più all’insegna della naturalezza dei risultati, ha sempre più un carattere conservativo e minimamente invasivo nelle procedure. Agendo in questa ottica, il colloquio e la visita preliminare con il chirurgo plastico che realizzerà l’intervento, acquistano un’importanza sempre più rilevante. È in questa sede infatti che il chirurgo valuta, nel caso della rinoplastica, il rimodellamento più adeguato ai parametri naturali del volto del paziente, modulando le procedure chirurgiche secondo le caratteristiche non solo cutanee, ma anche psicologiche di ciascuno. Così il nuovo naso viene scelto in accordo con tutta la persona, in modo che si fonda in modo armonico senza stonature artificiali. Se ben studiata, la rinoplastica offre un risultato estetico entusiasmante e, una volta completato il processo di guarigione, è praticamente impossibile individuare la mano del chirurgo.

Faq: Protesi sicure

Le protesi in silicone per ingrandire il seno sono sicure?

Gli impianti mammari impiegati per la mastoplastica additiva sono costituiti da gel di silicone e rivestiti da diversi strati di silicone più coeso, di cui quello più esterno ha la superficie ruvida al tatto (per limitare al massimo l’eventualità di una contrattura capsulare). Il marchio CE attesta la sicurezza di questo tipo di protesi, che negli Usa hanno ottenuto anche la certificazione FDA. Il silicone, in forma purificata, non ha controindicazioni per la salute, tanto che spesso sono di silicone anche alcune componenti di pace-maker e numerosi oggetti per l’infanzia (ad es. le tettarelle). Il silicone viene usato poi come lubrificante degli aghi da siringa.

Ad oggi, le protesi in gel di silicone vengono considerate il più alto standard qualitativo sia per la sicurezza che offrono, che per la resa estetica.

Faq: Rivolgersi ad uno specialista

Per fare un intervento di medicina o chirurgia estetica, perché è così importante rivolgersi ad uno specialista in chirurgia plastica?

Come per problemi che riguardano il cuore è ovvio per chiunque affidarsi alle cure dello specialista cardiologo, dovrebbe essere altrettanto logico ricorrere al chirurgo plastico per i risolvere questioni che riguardano i tessuti del corpo. Ma non sempre è così e difatti sono all’ordine del giorno notizie, anche tragiche, che riguardano interventi di chirurgia o medicina estetica realizzati da chirurghi non plastici…